AVVISO IMPORTANTE

FareProgresso sarà aggiornato fino alla fine del mese di luglio 2011. A causa di segnalazioni e boicottaggi è stato attivato FareProgressoReloaded, che a partire da agosto sarà l'unica finestra disponibile.
Grazie e Buona Continuazione

Enea Melandri

venerdì 27 agosto 2010

Di chi è la Lega Nord?


Pare che non sia il governo ad essere ostaggio della Lega, bensì il contrario.
Stando a quanto racconta Il Riformista, pare che l'Alberto da Giussano, storico simbolo della formazione padana, sia di proprietà di Berlusconi; la notizia però viene in fretta smentita dal ministro Calderoli.
"Nel 2005 il premier avrebbe finanziato il Carroccio, a un passo dalla bancarotta. In cambio, avrebbe chiesto e ottenuto la titolarità del logo del partito. La Lega tra il 2004 e il 2005 era piena di debiti, si era imbarcata in un’interminabile serie di fantasiosi e poco redditizi progetti, non riuscivano a pagare i fornitori delle manifestazioni. Interviene il Cavaliere e decide di ripianare tutto, prendendosi però il simbolo." parla Rosanna Sapori, ex consigliere comunale della Lega ed ex giornalista di Radio Padania, che spiega la vicenda con numerosi particolari.

Nell'attesa di chiarire la questione tra Calderoli e la Sapori, ritengo credibile questo mezzo scoop, perchè allo stato attuale Berlusconi è l'unico alleato possibile per la Lega Nord; la mossa del Cavaliere suona come un'ipoteca sul futuro, un tentativo per conquistare la golden share dell'alleato da giostrarsi poi come un burattino, una volta che la destra, quella vera, avrà finalmente ritrovato la sua identità fatta di ordine e rispetto per le istituizioni, liberandosi dell'egemonia berlusconiana.

1 commento:

  1. interessante, deve essere diffuso!
    ciao carla elisabetta

    RispondiElimina